FOREX – primo take profit su GBPCHF

Sono bastati due giorni per raggiungere il primo target dell’operazione long sul cross sterlina-franco, sul livello 1,45 figura. A questo punto spostiamo lo stop in pareggio sulla restante mezza posizione e puntiamo al secondo target, sul livello 1,4620 dove aveva segnato in precedenza un’area di massimi e quindi di resistenza di medio periodo.

*******************************
Se vuoi ricevere maggiori informazioni sulle tecniche e le strategie descritte in questi articoli, oppure chiarimenti didattici sul trading su indici, forex e commodities, invia una mail a info(at)diarioditrading.it
e ti risponderemo.

FOREX – chiusura in profitto su EURJPY

L’operazione long su EURJPY si è chiusa in profitto sul target 135,00 figura, proprio prima che il cross si girasse decisamente al ribasso e si rimangiasse completamente la salita di questa settimana.

*******************************
Se vuoi ricevere maggiori informazioni sulle tecniche e le strategie descritte in questi articoli, oppure chiarimenti didattici sul trading su indici, forex e commodities, invia una mail a info(at)diarioditrading.it
e ti risponderemo.

FOREX – analisi EURUSD di lungo periodo

Proviamo a guardare il cambio EURUSD da lontano, facendo uno zooma all’indietro che ci porta a inquadrare in una prospettiva storica più ampia tutti i recenti avvenimenti e la situazione attuale, dal QE della FED su USD al tapering alle contromosse della BCE sull’euro. Se osserviamo un grafico mensile il cambio EURUSD ha disegnato negli ultimi 5 anni un gigantesco triangolo ribassista, delimitato inferiormente da un’ampia area di supporto statico costituita dallo zoccolo che va da 1,200 a 1,240, e superiormente dalla trendline di resistenza dinamica che congiunge i massimi decrescenti, a partire dal massimo storico 1,600 raggiunto nell’estate 2008.

L’iniezione di liquidità messa in campo dalla FED ha avuto finora l’unico effetto di spingere il cambio a ridosso della trendline di resistenza, nella zona evidenziata dal rettangolo arancione compresa tra 1,370 e 1,390 e che potrebbe rappresentare un’area di resistenza. Se il test della trendline funziona e la resistenza tiene, possiamo aspettarci due cose.

Continua a leggere

FOREX – primo target su EURJPY

Raggiunto il primo take profit dell’operazione long sul cross EURJPY presentata nella videoanalisi di lunedì, chiudendo sul livello 135,10 che corrisponde ad un risk-reward 1,1. Da qui in poi si sposta a breakeven lo stop sulla restante mezza posizione e si punta al secondo target sul livello 135,70 con risk-reward di 2,8.

*******************************
Se vuoi ricevere maggiori informazioni sulle tecniche e le strategie descritte in questi articoli, oppure chiarimenti didattici sul trading su indici, forex e commodities, invia una mail a info(at)diarioditrading.it
e ti risponderemo.

FOREX – analisi cambi, cross, ordini e posizioni

Dopo la videoanalisi settimanale di ieri, ecco un riepilogo grafico e completo sui principali cambi e cross, con l’indicazione delle operazioni in corso.

Il piano di lavoro comprende tutti i principali strumenti disponibili con FXCM:
-7 coppie major (EURUSD, GBPUSD, USDCHF, USDJPY, AUDUSD, NZDUSD, USDCAD)
-6 cross contro EUR (EURGBP, EURJPY, EURCHF, EURAUD, EURNZD, EURCAD)
-5 cross contro GBP (GBPCAD, GBPCHF, GBPJPY, GBPAUD, GBPNZD)
-7 cross australiani (AUDNZD, AUDCAD, AUDCHF, AUDJPY, NZDCAD, NZDCHF, NZDPY)
-3 cross diversi (CADCHF, CADJPY, CHFJPY)
= in totale 28 coppie sotto osservazione

Ecco la sintesi delle operazioni in portafoglio, con l’indicazione del livello di ingresso e di stop loss. Il target per ogni operazione è diviso in due, il primo con risk reward 1:1 e il secondo 2:1 o superiore.

Vediamo il dettaglio delle singole coppie.

Continua a leggere

FOREX – video analisi settimanale

Sul canale YouTube è disponibile la video analisi settimanale sul forex, impostata come sempre secondo la tecnica operativa forex unplugged che prevede un’operatività trend following sui grafici giornalieri.

*******************************
Se vuoi ricevere maggiori informazioni sulle tecniche e le strategie descritte in questi articoli, oppure chiarimenti didattici sul trading su indici, forex e commodities, invia una mail a info(at)diarioditrading.it
e ti risponderemo.

FOREX – secondo target sul “cable”

Finalmente l’operazione long su GBPUSD aperta il 16/10 sul livello 1,5945 raggiunge anche il secondo target sul livello tondo 1,6230, chiudendo così in profit con un gain di 280 pips, mica pochi. Il primo target 1,6070 era già stato raggiunto lo scorso 17/10 e da quel giorno l’operazione viaggiava in risk-free con un trailing stop che veniva spostato di giorno in giorno a protezione per profitto accumulato.

A questo punto il portafoglio forex è completamente flat, e ne posso approfittare per fare il bilancio di questi mesi di operatività autunnale. Il report completo sarà disponibile nei prossimi giorni.

*******************************
Se vuoi ricevere maggiori informazioni sulle tecniche e le strategie descritte in questi articoli, oppure chiarimenti didattici sul trading su indici, forex e commodities, invia una mail a info(at)diarioditrading.it
e ti risponderemo.

FOREX – stop loss su EURGBP

L’impennata di volatilità successiva al rilascio dei dati NFP ha spinto al rialzo la valuta comunitaria contro la sterlina, portando in stop loss l’operazione short aperta lo scorso 16/10. Eppure i massimi crescenti continuano a segnare una debole divergenza di secondo grado sul CCI (cioè massimi allineati sull’indicatore, senza incremento). Terremo monitorato questo cross in attesa di nuovi segnali di ingresso in posizione.

*******************************
Se vuoi ricevere maggiori informazioni sulle tecniche e le strategie descritte in questi articoli, oppure chiarimenti didattici sul trading su indici, forex e commodities, invia una mail a info(at)diarioditrading.it
e ti risponderemo.

FOREX – secondo target raggiunto su EURJPY

Nella notte, durante la sessione asiatica, il cross EURJPY ha raggiunto anche il secondo target sul livello 134,40, chiudendo così in profitto la restante 1/2 posizione long aperta il giorno 8/10 sul livello 131,70. L’operazione è durata complessivamente 14 giorni di calendario (10 giorni a mercato se escludiamo i sabati e le domeniche) per un profitto finale di 130 pips sul primo target (livello 133 figura, raggiunto il giorno 11) e di 270 pips sul secondo target.

Il pattern di ingresso è evidenziato dal rettangolo azzurro nel grafico, ed è costituito da una sequenza reversal bar del tipo inside (harami), seguita da un hammer rialzista, tutti orientati in direzione contrarian di inversione rispetto al movimento ribassista correttivo, quindi a favore del trend primario rialzista precedente.

*******************************
Se vuoi ricevere maggiori informazioni sulle tecniche e le strategie descritte in questi articoli, oppure chiarimenti didattici sul trading su indici, forex e commodities, invia una mail a info(at)diarioditrading.it
e ti risponderemo.

FOREX – stop profit su USDCHF

Questa mattina è scattato lo stop in profit sulla restante 1/2 posizione short su USDCHF, dopo il primo target raggiunto mercoledì 16. L’operazione è stata aperta sul livello 0,9122 con target a 0,90 figura e dopo il primo target ho spostato lo stop in profit a 0,9040. Non abbiamo raggiunto il secondo target ma abbiamo comunque chiuso in stop con un profitto di 80 pips.

*******************************
Se vuoi ricevere maggiori informazioni sulle tecniche e le strategie descritte in questi articoli, oppure chiarimenti didattici sul trading su indici, forex e commodities, invia una mail a info(at)diarioditrading.it
e ti risponderemo.